martedì 5 ottobre 2010

Disavventure, ricette e ricordi

Ci sono giornate nelle quali tutto va storto: la cervicale ti fa impazzire, la schiera è a pezzi (lo so lo so, dovrei smettere il tacco 12...) il lavoro ti pressa a non finire, il marito ti rompe le scatole su ragionamenti che nemmeno Socrate comprenderebbe, le amiche stanno male per qualche motivo e tu ci soffri perché a) le ami davvero, b) sei lontana e non puoi far nulla, c) ti senti inutile........ e poi? E poi guardi fuori dalla finestra, vedi un oceano di colori che ti fa sorridere e... prendi un antidolorifico, sbatti le scarpe in un angolo, coccoli la gatta, ti ricordi che tuo marito è un maschio e quindi di per sè limitato e... cucini.... e.... sogni quando prenderai in mano l'ago per divertirti un po' con le tue amiche.... Allora oggi faccio così: finisco questo post, cucino una bella torta per la colazione di domani e poi mi metto a ricamare... Il lavoro? Permettetemi un francesismo: e che si fotta per un giorno! 
Una cosa positiva? Un po' di telefono con le mie amiche, che, vicine o lontane, per me ci sono sempre: ma cosa chiedere di più???? Quattro amiche preziose in UNA vita sono un dono immenso... sono 4 sorelle che la vita mi ha spedito con un enorme fiocco (primitive ovviamente, tranne una che è dotata di enorme fioccone rosa da pink princess...).
Oggi vi regalo una ricetta autunnalissima e MIA, non scopiazzata qua o là, MA MIA. La mia versione particolarissima di un dolce famoso..., e sapete perché ve la propongo? Per farvi conoscere anche un nuovo splendido blog, di una mia vecchia splendida amica: Pumpkin Pie...
E se volete sapere se sto ricamando: SI! Furiosamente, ma non posso farvi vedere ancora nulla, probabilmente domani sera....

RICETTA:
(la foto non è mie, ma rende benissimo l'aspetto di questi dolcini favolosi!)



PANE DEI MORTI :
(nei commenti ho letto che il nome di questa ricetta perplime un po'...
beh, è una tipicissima ricetta lombarda che si usa preparare nel mese di ottobre.
soprattutto per Halloween. Non per nulla Halloween è la trasposizione moderna del
Samhain e Samhain era l'antica festa celtica dedicata a coloro che sono
oltre il velo della materia... e i lombardi sono celti.... e io, da Varesotta,
ne vado particolarmente fiera! A riprova di ciò, negli esatti giorni
del Samhain, noi oggi festeggiamo Ognissanti..... e....
il giorno dei morti!   ;))))


Ingredienti:500 gr di biscotti secchi
250 gr di farina
300 gr di zucchero
200 gr di cioccolato fondente in pezzi
100 gr di albicocche secche
60 gr di arancia candita
100 gr di mandorle
4 albumi montati a neve
mezza bustina di lievito
1 cucchiaino di cannella
brandy


Prepararazione:Tritare le mandorle e il cioccolato.
 Sbriciolare i biscotti. 
Tagliare le albicocche e le arance.
In una terrina mescolare le mandorle, la farina, 
lo zucchero, i biscotti, le albicocche,
 il lievito, la cannella e il ciccolato.
 Aggiungere gli albumi,  
eventualmente per ammorbidire qualche cucchiao di brandy
ed impastare per una decina di minuti:
Ricavare dalla pasta dei panini leggermente appiattiti 
e allungati sulle estremità.
Infornare i pan dei morti a 180 gradi e farli cuocere 
fino a che non si seccheranno anche internamente 
(fate la prova spezzandone uno). 
Una volta freddi ricoprirli con lo zucchero a velo.

Oggi, non so perchè... vorrei avere più che mai accanto a me il mio Salem... la sentite questa musica? Salem morì quando questo blog non esisteva ancora su Blogspot, ma questa era la nostra ninna nanna d'inverno. Lo tenevo abbracciato a me per ora, mentre pian piano scivolava via da me, e lo accompagnavo cantandogli questa ninna nanna. Mi manchi, tanto e ti amo da morire....


25 commenti:

Terry punto e a croce!!! ha detto...

Oh Argant eho sognato anche io co te.
teresa

cinzia ha detto...

pane dei morti????? O_o
dopo tutta quella dolce atmosfera il nome del dolce mi ha lasciata di sasso!!! eheheheh

cinzia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cinzia ha detto...

L'ho salvata e la voglio provare, grazie per la ricetta!
CInzia

Elisabetta ha detto...

Mumble, mumble...stavo pensando all'amica con il fiocco da pink princess?!
Ma dovrebbe essere buono il pane dei morti??!?!
Ti capisco perchè il mio Blu vive ancora nel mio cuore...

miss Potter, ha detto...

Tesora chissà a chi appartiene uno dei fiocchi primitives???
La vita è stata proprio generosa nel farci incontrare, tu potresti essere ancor più lontano, ma ti sento sempre al mio fianco!!!

Salem è ovunque sei...
TVB
Sandy

Berkana ha detto...

Tra le tue ricette e quelle di Euphi, siete un attentato alla mia dieta....ma mi sa tanto che uno strappo lo farò....adoro il cioccolato in tutte le sue forme!
Ciao e a presto
Berkana

Enza ha detto...

Provo subito questa ricetta...mi ispira!! Grazie e a presto!

Elena ha detto...

Mmmmmm... Buoniiiii!!!! Se restano morbidi forse uno riesco a mangiarlo anch'io che da quando ho messo la ferraglia ai denti mi sogno di sgranocchiare un bel pezzo di croccante...
Il tuo micione era magnifico, i suoi occhi... Che sguardo intelligentissimo e intenso!
Sicuramente ti sta' ancora accanto, chi ama con tutto il cuore non si perde mai!

Claudia ha detto...

Ma certo, il pan dei morti, l'ho riconosciuto subito!! Il mio fornaio lo fa in due modi, con i canditi oppure solo con mandorle...con una cioccolata a base di cacao amaro, questi biscotti sono una delizia! Quanto sono contenta di averti "scoperta", è un vero piacere leggerti!
Buona serata...ora esco con il mio cane a farmi una passeggiata tra le foglie bagnate... :)) Claudia

Silvia ha detto...

Proverò questo dolce , sembra buono per i pomeriggi freddi e piovosi.
Io credo che un giorno ritroveremo chi abbiamo amato, questo deve essere il Paradiso, e Salem sarà lì ad accoglierti.

)O( Shani )O( ha detto...

Anche qui in Piemonte conosciamo il pane dei morti... buonissimo!
E anche noi piemontesi siamo Celti e anch'io, da piemontese quasi purosangue (c'è una lontana discendenza irlandese) ne vado orgogliosa!

Arghi cara, il tuo adorato Salem è e sarà sempre accanto a te, e se fai attenzione riesci anche a "sentirlo". Tesorina ricorda che lui vive nel tuo cuore.

Ti abbraccio forte
Shani

P.S.: Chissà che un giorno io non diventi la quinta amica... con tanto di fiocco primitive, ovviamente!

Margherita ha detto...

Anche tuo marito fa ragionamenti che nemmeno Socrate capurebbe? Sapessi quanto mi consola, pensavo di essere solo io a non capire .... benedetti mariti!!!
Anche nel bresciano c'è il pane dei morti, con tantissimi canditi grossi, gustosissimo, dovrei proprio provare la tua ricetta, meno complicata di quelle che conosco io.
Ciao
Margherita

marika ha detto...

Ciao Argante!Corro subito a provare la tua ricetta!!!!Per le giornate no,beh...non i hai sentito ero li con te che cercavo di tirarti su,hi,hi sono silenziosa e discreta ma sempre presente e c'era anche Salem !!!A presto!!!!

)O( Shani )O( ha detto...

Anch'io cara Arghi ci terrei molto a coltivare a vedere crescere la nostra amicizia!
Spero con tutto il cuore di riuscire a venire a Vicenza... ma non dipende completamente da me...

Dai dai io sto facendo il possibile...

Un abbraccio
Shani

Niviane ha detto...

Non mi parlare di cervicale!! Ho da qualche anno spondilosi alla cervicale e al bacino. Certi giorni mi fa vedere le stelle!!
Il tuo Salem era terribilmente fotogenico, con occhi magneticissimi!!.
E i biscottini.... vado a vedere il blog che consigli, se le premesse sono queste devono esserci post di cose meravigliose.

Un abbraccio

Niviane ha detto...

Ps: sto cercando da un pò di trasferire lateladiniviane di qua su blogspot, anche se a splinder ci sono affezionata, ci sto lavorando, per ora è tutto in fase di sperimentazione, ci ho messo anche un template seguendo il link del sito dei template che avevi prima "shabbyblog", ma come al solito ci sto litigando con questo nuovo server blogspot, ci provai già qualche mese fa quando feci l'account per postare da te, ma mi arresi . Pensa che ci misi almeno un anno e mezzo per destreggiarmi a dovere su splinder!! Ma prima o poi, (forse più facilmente poi), a tempo perso, ci riuscirò.

Ps: con quelle immagini che hai scelto nel post sotto, e che hai messo di lato, così tutto bianco lo trovo molto bello.

Ricordati poi di postare le foto del tuo stand alla fiera eh!

Un abbraccio
Niv

Anonimo ha detto...

Ciao sono Carla,come ti capisco anche a me manca tanto il mio gattino si chiamava Fuliggine,e penso che manca pure alla mia gattina lei si chiama tatarita,continua a miagolare così oggi sono andata a comprarle un giochino speriamo che passi qualche ora spensierata....
Un abbraccio a te e a Salem

Villa-loredana ha detto...

Ciao cara, quando hai voglia di parlare ed una spala per sognare ad occhi apperti nel mio sito trovi il mio telefono. Salvato la riceta. grazie. Mi spiac emolto per il tuo Salem.Loredana.

Anya ha detto...

Bellissimo post, come qualcun altro ha scritto sei un attentato alla linea, ieri sera ho cucinato la tua torta di zucca, yummi che delizia
Anya

la Dama del Bosco ha detto...

post stupendo.... grazie! la ricetta è una favola ^^

Elena ha detto...

Carissima Arghi!
Rieccomi qui, nel tuo meraviglioso mondo, meraviglioso soprattutto ora che tornano a risuonare le note della Ninna Nanna di Salem.
Penso che proprio quel qualcosa di magico che provi quando ascolti la vostra Ninna Nanna d'Inverno, sia la continua presenza di Salem nel tuo cuore...
Continua a cantarla, Argante...
Un Abbraccio Fortissimo!
Elena.

Pisi ha detto...

Io adoro il pane dei morti!
Proverò senz'altro questa ricetta e ti farò sapere com'è venuta!
Sei una donna davvero forte... non so come reagirei se qualcuno facesse del male alla mia Bìa...
Un abbraccio
Pisi

Anonimo ha detto...

hello!This was a really brilliant post!
I come from milan, I was fortunate to discover your website in wordpress
Also I learn much in your blog really thanks very much i will come again

Sonia ha detto...

Mi spiace tanto per il tuo bellissimo micione. Io ne ho 4 e non oso neanche pensare di poterne perdere uno.
Sonia