mercoledì 15 dicembre 2010

Christmas Tree

Era una notte buia e nevosa, mentre il freddo e il gelo battevano all'uscio con insistenza, all'interno della piccola dimora di pietra, una 'giovane' fanciulla addobbava il suo piccolo abete (finto mi raccomando). E mentre lo addobbava, ad ogni piccolo decoro, pensava ad un momento passato, ad un ricordo partilarmente caro, ad una persona speciale.... perchè un Albero di Natale ha la sua storia... e il mio racconta la mia vita....

Queste ad esempio sono le calzine cucite per questo anno...



Questo è un LHN ricamato nell'inverno durante il quale Salem mi abbandonò... lo finii il Natale seguente e solo quest'anno ho deciso di appenderlo....




Un Babbo Natale che viene da molto lontano... dall'assolata California, acquistato a Los Angeles durante la Luna di Miele....


Il decoro che decisi di acquistare per il nostro Primo Natale da Sposini....


L'eleganza dell'albero che si fa a casa dei miei... ne ho portata un pochino con me... (ok mamma non strozzarmi dai....)


Il terzo Natale insieme... e così iniziò la fissa per gli omini di neve...


Una rennina dalla mia più cara sorella...


La croce di Brighid dall'Irlanda...


E voi? Cosa pensate che pensi il vostro Abete ad ogni Yule? Il mio si domanda credo cosa gli capiterà ancora di dover indossare..... ma questo è solo il primo post, al prossimo vi mostrerò altri piccoli gioielli di storia....

14 commenti:

Filando Rose e Cuori di Nadia ha detto...

Che storia affascinante e piena di tante emozioni.
Sai non mi sono mai chiesta cosa pensasse il mio grande albero!!!
Ma!!!!
Forse innorridisce tutte le volte che appendo un nuovo addobbo fatto da me!!!
O forse no!!!
E' contento e felice di indossare quei piccoli particolari creati da me, che ognuno di loro racchiudono tutto il mio amore per questo tipo di creatività.
Non vedo l'ora di vedere il resto.
Un forte abbraccio Nadia

p.s. finalmente anche qui da me vicino al mare di Rimini è arrivata tanta tanta neve.
Meraviglioso, fantastico e maledettamente romantico.

Fragolanelcuore ha detto...

che bello avere una storia, una vita da appendere all'albero di Natale...
vedo che un po' tutte voi avete tanti racconti tra il calore di una famiglia...

Antonella

✿Fabrizia✿ ha detto...

Che bella storia!!! stupende le decorazioni del tuo albero tutte piene di ricordi....
Ciao Fabrizia

cuore antico ha detto...

Bellissimo che il tuo albero racconti qualcosa di te...mi ha incantato il tuo ricamo e il babbo natale californiano...l'espressività di quegli occhi...secondo me i suoi sono proprio così :))).
Un sorriso.
Debora

Claudia ha detto...

Dolce Argante...sei incantevole con i tuoi racconti!
Un gelido,m gelidissimo abbraccio
Claudia

Elisabetta ha detto...

Ma che bello anche tu un Lhn!!! Posso dirti che il Babbo Natale mi inquieta un pò....Comunque concordo con te l'albero racconta la tua storia e quest'anno la svolta il mio è cambiato dopo ben 10 anni... significherà qsa?!

Anonimo ha detto...

Il mio albero di sicuro si domanderà.... "ma quante luci vuole mettere ancora?!?!" ehehehehe
E così abbiamo anche la mania degli omini di neve in comune!!^___^ Baci Eugenia

marika ha detto...

Ciao Argante,finalmente ho tempo per una visita sai?Con l'albero succede così anche a me ogni anno un ricordo in più,baci!!!

Elena ha detto...

Ciao Arghi bella! Il mio albero è tutto bianco e trasparente... Che vorrà dire? Mi piace così, adoro appendere le fragili goccie di vetro soffiato, i piccoli decori trasparenti, la lucente stella di cristallo sulla sua punta...
I miei decori non portano certo con loro dei ricordi come i tuoi (che sono bellissimi...), ma quando li scelsi, assieme al nuovo grande albero che finalmente nella casa nuova ci stava, li pensai appositamente per il nostro nuovo nido... Li scelsi con amore!

)O( Shani )O( ha detto...

E' bellissimo ogni anno addobbare l'albero con tante cose piene di storia e di ricordi.
Noi ad esempio (mio marito e io) abbiamo messo insieme i decori di quando eravamo bambini, poi da quando è nata mia figlia ne abbiamo aggiunti altri, e ci piace addobbare l'albero tutti insieme.
Noi lo faremo nel fine settimana, poi vedrete le foto.
Io penso che il mio albero (rigorosamente di plastica risalente alla mia infanzia, quindi all'incirca alle crociate ^__^) ogni volta sorrida nel vederci litigare per il posto da destinare ad ogni addobbo, e gioisca nel sentirsi vestire con la nostra storia.

Un abbraccio
)0( Shani )0(

Vania ha detto...

.....

....alla prossimo post.:)
ciaoo Vania

Miss Marple ha detto...

Cara Argante, hai ragione sai...ogni addobbo è speciale ed ha la sua soria... Anch'io ne ho alcuni di quando ero piccola, altri donati da amici e colleghi, altri ancora acquistati o confezionati in 13 anni di matrimonio.
Un gran bel post, davvero.
Se ti va di vedere com'è cresciuto Artù vieni a dare una sbirciatina al Cancello Giallo.
Un abbraccio e a presto,
Miss Marple

La Comtesse ha detto...

Ciao, ciao...
...sono entrata in casa tua e mi sono riscaldata il cuore!
Un bacio!
Lori

Pisi ha detto...

Io sono convinta che il mio pensi:"Ma cosa diavolo vi è venuto in mente di farvi assumere da un gatto!Da quando c'è lei non mi sono più goduto un Natale... Non fa che saltarmi addosso tutto il giorno!..."
Però credo che alla fine gradisca un po' di compagnia!
Per il resto ogni anno viene arricchito con addobbini presi nel mercatino di Natale un cui sono stata!
Che bello questo post!
Pisi