lunedì 29 novembre 2010

Joy to the worldddddddd

Spirito di Natale mie care fanciulle, non lo sentite? E' cresciuto con ogni fiocco di neve caduto, si è alimentato della gioia dei bimbi che tiravano su pupazzi di neve ad ogni angolo, e palle di neve, e cioccolate calde... In questo gioioso periodo dell'anno è quanto meno auspicabile che una creativa fanciulla come me si metta all'opera! Così, dopo eoni di tempo, ho creato qualcosa per la Piccola Bottega. Sono così nati questo ornaments per i vostri alberi di Natale o o per donarli a qualcuno come simbolo di queste splendide feste!

ORNAMENTS IN FELTRO  TERMINATI TUTTI
3.50 €
per info: ilfiloincantato@hotmail.com

(i candy cane in plastica NON sono in vendita)



RED BELL TERMINATI


WOOD HEART TERMINATI


TILDA CHRISTMAS TERMINATI


I bottoncini utilizzati sono Tilda originali.



Alle prime di voi due che faranno un ordine regalerò uno di questi ornaments con nastrino di velluto:

giovedì 25 novembre 2010

The First Snowflake

E' scesa la prima neve, solo pochi fiocchi, ma son bastati per far alzare il nasino al cielo e pensare a quanta dolcezza porti con sè questo periodo... il calore delle sciarpe di lana, dei maglioni color del bosco, l'aroma delle spezie dei biscotti, la luce soffusa dei lampioni di sera, che illumina serenamente i fiocchi che scendono...., il sapore familiare di una buona cioccolata, le fusa del proprio gatto accanto al fuoco...



E' nato così il mio schema natalizio... e si chiama proprio THE FIRST SNOWFLAKE.... Un piccolo giovane cervo, alza il musino e guarda il primo incantevole fiocco di neve che si è finalmente deciso a staccarsi dal cielo e a volteggiare giù.... Il nostro amico si rifugerà nel bosco, nel profondo magico e fitto bosco dove perfino la neve farà fatica a posarsi... ma per ora se ne sta lì, sul calar della sera, a guardar il cielo che si tinge di notte e di bianco.... a guardare il primo fiocco che vola lieve, si posa sull'erba e diviene candore...




Come sempre grazie alla dolcissima Elisabetta, la mia model stitcher prediletta, velocissima e risolvi guai! Eh si, perchè una model stitcher non ricama mica e basta... e no... lei mi risolve sempre un sacco di pasticci.... grazie mia folletta isterica!


sabato 20 novembre 2010

Arti Femminili

Buongiorno mie care! E buon fine settimana a tutte! Per me dopo la breve parentesi di  Triora con le mie sorelle streghelle, è tempo di immergersi in un week end di pulizie pre natalizie. Avete presente quando scaraventate l'armadio sul letto e buttate via 3/4 della roba che c'è dentro? Ecco, devo fare proprio così....  Ma veniamo a noi... le foto che vi presento le ho scattate lo scorso ottobre a Pomaria, una splendida manifestazione che si svolge tra questi monti, in mezzo ai meleti... Una vera chicca per gli amanti dei prodotti tipici, ma anche per noi fanciulle dedite alla Antiche Arti Femminili.... 

Vi lascio quindi con questi scatti rubati al tempo.... Nella piazza che sorge innanzi ad un antico castello troverete dame intente a filare, a tessere, a creare preziosi merletti....



















giovedì 18 novembre 2010

E poi basta!

Giurin giurello, ancora questo cuscinetto e poi ho finito con la lunghissima carrellata di ricami e ricamini halloweenosi.... Mi rimaneva giusto questo da mostrarvi prima di iniziare con la serie natalizia.... Bando alle ciancie, che ne dite???? Si lo so, è simile agli altri, mi sono stufata anche io.... ora non vedo l'ora di soggetti nevosi!!!!! E speriamo che nevichi anche un po'!!!!
Un ultimo bacino stregoso, e da domani vi prometto che riporrò il cappello da strega e indosserò quello da elfa di Babbo Natale! Oh yeahhhhhhh!  :-P







Ecco dunque spente le luci che colorivano le zucche.... le candele si sopiscono e si stanno per destare le lanterne... e saranno fuochi scoppiettanti e luci soffuse, dolci fragranti e cioccolate bollenti, fiocchi di neve e marzapane appena sfornato....

*******

Ecco una piccola anticipazione di ciò che potete iniziare a trovare sulla Primitive Hare


mercoledì 17 novembre 2010

Triora: un Viaggio tra Streghe

Vi siete chieste dove fossi scomparsa? Allora lasciate che in poche parole ve lo possa svelare.... con un rapido colpo di tacchi, io e altre due sorelle streghe compar mie, siam volate in quel di Triora.... splendido paesino dell'entroterra ligure... Salito alla ribalta delle cronache verso la fine del 1500 poichè fu teatro di terribile inquisizione verso povere 'streghe' incolpevoli...






Ops, eccoci qui,  atterrate nel magnifico bosco incantato.... indosso il mio cappello e via verso la scoperta di luoghi magici e misteriosi...


Streghe compagne di avventure, sabba, voli notturni, notti folleggianti, meriggi assolati ed incantati... streghe che non si svelano mai troppo, che si possono scorgere tra le foglie, di sfuggita, per la durata di un battito di ciglia....





Il bosco incantato nel quale le antiche streghe figlie di Diana e della quercia si radunavano...


La Cabotina... luogo prediletto dalle antiche Baggiue di Triora... qui si narra che danzassero e preparassero le loro terribili misture...




Viaggiando viaggiando incontriamo i segni lasciati dalle nostre sorelle... foglie dipinte di fuoco, funghi appetitosi, calderoni incantati, porte magiche che si aprono solo al suono della voce delle streghe di oggi, di ieri e di domani, gatti neri e una sorella imprigionata nella forte edera che tutto lega...







Posto il dovuto omaggio alla memoria delle nostre sorelle torturate ed uccise a causa dell'immensa ignoranza umana, abbiamo lasciato i cappelli a punta accanto alle scope e ci siamo perse nella magnificenza della natura, alla ricerca della fonte antica... quella che non manca mai.... quella che prima di esser la fonte delle streghe era la fonte della Madre, Colei che dona la Vita e la Morte, Colei che tutto è...



E infine, ancora un luogo intriso di magia... una vecchia, vecchia, vecchia chiesetta, sulla quale veglia, come sempre, una presenza familiare... circondata da castagni, edere e querce...




Eccoci dunque al termine della nostra avventura.... ricordate dunque che al di là dello scherzo, vi sono vicende oscure, v'è dolore e v'è tortura... al di là del gioco giacciono l'ignoranza dell'uomo dal quale è sbocciata la caccia selvaggia alla donna, alla strega, a colei che vede oltre.... E così a Triora (Tre Bocche, le tre bocche di Cerbero...) ancora risuanano le voci delle Baggiue...
Oggi sorridiamo, ma non scordiamo, almeno noi sorelle, il fuoco che lambì povere vesti, che bruciò la dignità dell'essere umano stesso... Un brindisi a loro, donne coraggiose e mai scordate.... e come disse una di loro:

"io stringo li denti e poi diranno che rido..."

In memoria di Franchetta Borelli e di tutte le povere sventurate che patirono per l'oltraggiosa supponenza dell'uomo.....




Se volete conoscere la storia e non dimenticare, potete approfondire qui: CLIK

**********

Potevo forse non onorare la mia arte in questi luoghi?