lunedì 5 dicembre 2011

2°nd Victorian Christmas Project: Christmas Cards

Buongiorno amiche mie :-) Eccoci alla seconda tappa del Victorian Christmas Project. Questa volta sarà meno lunga da leggere, ma spero interessante lo stesso. Una delle più dolci tradizioni natalizie consiste nel porgere i propri auguri a chi si ama, si conosce, si frequenta. Una volta, tanto tempo fa, si scrivevano lunghe lettere ai parenti lontani, agli amici… poi, nel 1843 (che data magica…) tutto cambiò: nacquero i Biglietti di Auguri
Sir Henry Cole chiese all'amico artista John Horsley di disegnare una bella immagine che racchiudesse il senso del Natale. 
Horsley dipinse un piccolo acquerello nel quale campeggiavano tre scene significative legate a ciò che per noi e per i vittoriani doveva essere il Natale: carità, famiglia, festa, decorazioni, buon cibo… Il dipinto di Horsley fu davvero innovativo, e i più di 2000 biglietti che vennero stampati vennero venduti per uno shilling.

Il primo biglietto di auguri disegnato nel 1843


Il soggetto gioioso e per nulla religioso fece infuriare i puritani, che distrussero gran parte dei biglietti, così oggi ne sopravvivono solo 10. 
In seguito, nel corso del XIX secolo, i biglietti di Natale non ebbero come protagonisti la religione o il Bambin Gesù, ma fiori, animali, fate… soggetti che richiamassero l'avvicinarsi della primavera e i temi cari a Dickens e alla mentalità vittoriana.




Lo sviluppo nel corso del 1870 del servizio postale rese i Biglietti di Auguri accessibili a tutte le tasche e si conta che nel 1877 vennero spediti più di 4 milioni e mezzo di bigliettini! 
Quest'anno ne spedirò moltissimi, così un po' li ho acquistati e un po' li ho fatti da me, anche se con lo scrap non sono una maga!


Per realizzare i miei bigliettini ho preso del semplicissimo cartoncino marrone, delle immagini vittoriane di natale, un punchatore e un po' di spago e di colla: fantasia e buon umore e i bigliettini si son fatti da se!
Tutti i bigliettini ricevuti verranno come ogni anno riposti con cura in una busta cucita a mano, quest'anno spero di ricamarla per tempo e mostrarvela quanto prima!!!
Potete trovare diverse immagini vittoriane da stampare con una buona risoluzione qui: CLIK
Potete stamparle anche su stoffa e realizzare biglietti ancor più preziosi... date libero sfogo alla creatività!

La prossima puntata del Victorian Christmas Project sarà un tutorial, semplicissimo, che vi illustrerà le meraviglie del Cracker! Felice settimana!!!

22 commenti:

Miss Marple ha detto...

Post godibilissimo ! Interessante la lettura e deliziose le immagini.
Sai, io adoro etengo gelosemente custoditi i bigliettini e le cartoline di Natale. Peccato, non se ne ricevono quasi più...
Miss Marple

Clara ha detto...

Che magia..............

Susanna ha detto...

Continuo a scrivere biglietti di carta a mano, con la stilografica dall'inchiostro nero, alle persone cui tengo particolarmente.
Una email è veloce e colorata ed animata. Ma quando riesco mi rivolgo al cartaceo ben volentieri: vuoi mettere l'odore e la consistenza della carta e vedere scorrere il pennino?

Un baciotto e mi salvo anche questo post ;)
Susanna

Zondra Art ha detto...

Bellissime cartoline! Complimenti!
Saluti e baci:)

La Comtesse ha detto...

Eh, cara la mia Arghi!...che bello leggere queste storie.
Io ADORO i disegni vittoriani...hanno un fascino impareggiabile, sopratutto a Natale.
Un bacino.
Lori

Elisabetta ha detto...

Che belle immagini, mi viene da piangere stasera al pensiero della sorte del mio dente la prossima settimana :( certo post come questi rallegrano anche gli animi più inquieti...per non parlare del tuo header a tema, è splendido!!! Sigh, soccorso folletti?!

Porcelain Winter ha detto...

Bellissimo ed interessantissimo post, al solito...
credo che quest'anno scriverò almeno qualche bigliettino a mano...

Un caro saluto,
a presto!

cuore antico ha detto...

Grazie per essere passata da me...i complimenti fatti da te vista la tua bravura sono davvero gratificanti.
Bellissime le immagini...l'ultima era lo sfondo del mio cellulare lo scorso anno...e quasi quasi tolgo la casina con il camino che fuma e la rimetto:).
Debora

Paola ha detto...

Grazie per questo magico bellissimo post.
Grazie per l'atmosfera che ci regala il tuo blog!
Grazie!
Paola

Magie di elfo ha detto...

Cara e magica amica mia ,che deliziosa lettura.....è sempre un picere farti visita...a noi donne prese dal tempo che scivola inosservato tra le dita...abbiamo sete di una atica e tanto amata cultura....ma troppo bisognose di più tempo per poterci fermare a dissetarci grazie....è tuo il merito.... ci offri il tuo bicchiere ...cristallino colmo di passato... servito su uno splendido vassoio d'argento.
grazie cara dolce Argante
Francesca

Country Nanny ha detto...

Non conoscevo la storia del biglietto di Natale! Grazie per avercela raccontata. E' una storia magica...

Anonimo ha detto...

De très belles cartes, je vous félicite pour votre billet "riche en connaissances"- J'ai hâte de découvrir la suite. Amitiés

Passionedeco...perchè le case hanno un'anima ha detto...

Ciao Argante!
Come stai?

Non potevo perdermi i tuoi post proprio in questo periodo e quindi eccomi qui!!

I biglietti in stile Vittoriano secondo me racchiudono davvero l'essenza del Natale..io uso sempre soggetti di quell'epoca per i miei!

FRa

Elena - Gatti e Crocette ha detto...

Molto interessante come sempre, e che belle le immagini, grazie!
Ho aggiunto il banner del progetto nel mio blog! :-)
Buona giornata, Elena

Lorella ha detto...

Ciao Argante, sono Lorella ed è la prima volta che passo sul tuo blog. Davvero delizioso qiesto post: tornerò a trovarti sicuramente.
Buona giornata

Dona ha detto...

Che bel post! Che belle card! Che immagini stupende!
Voglio proprio provare a realizzarne qualcuna per Natale...
Grazie mille
Dona
p.s.
Inserirò anche io il tuo progetto nel mio blog ^___*

Anonimo ha detto...

Arghi che belli questi biglietti vittoriani, li adoro!!
Grazie per averci raccontato la loro storia, non la sapevo :-)

Bacioni
Annalia

l'alternativa ha detto...

E' sempre così fantastico passare da te.........stupendi questi biglietti e molto affascinante e interessante la storia.
Grazie
Emi

manu ha detto...

Ammmooooraaaaaaaaaaaaaaaaa
interessantissimo, utilissimo, salvo il link e ti mando un mega baciuzzo! sei un tesoro!!

♥Claudia♥ ha detto...

Cara Isobel, che bello leggerti e scoprire così tante cose nuove e...sentirle straordinariamente tue, come se già qualcuno te le avesse piantate nell'anima!
Stupendo il post e così romantiche le immagini!
Un "freddo" abbraccio :)
Claudia

dearmissfletcher ha detto...

Io adoro tutto ciò che è vittoriano, e amo i biglietti di Natale...e beh, quelli che hanno il tuo tocco speciale, certo saranno ancora più belli...un bacetto, fatina d'inverno!

Dona ha detto...

Ciao Argante...
E' passato il tempo.... ma sono tornata qui per ringraziarti!
Il tuo post mi ha ispirato e prima di Natale ho provato a stampare direttamente sulla stoffa e ho realizzato due piccoli doni che sono poi piaciuti molto.....
Grazie di cuore!!!!
Un abbraccio
Dona